Sistema logistico e trasporto merci

Scenari: Sistema logistico e trasporto merci

Nella visione del Piano, il sistema logistico dovrà essere composto da:

  • una rete di interporti e terminali intermodali di adeguata dimensione dedicata al trasporto intermodale e combinato;
  • un porto principale dotato di retroporto attrezzato per funzioni di trasporto e logistica e connessioni efficienti con i nodi della catchment area;
  • infrastrutture per il cargo aereo a supporto della distribuzione e delle aree produttive di alta specializzazione;
  • una rete essenziale di piattaforme di adeguata dimensione per la raccolta e la distribuzione delle merci;
  • un sistema di autotrasporto prevalentemente di feederaggio/distribuzione in un raggio d’azione sostenibile a livello ambientale ed economico.

Ciascun nodo del sistema logistico sarà specializzato in modo da evitare duplicazioni e sprechi di risorse.

Gli obiettivi

Gli obiettivi specifici che dovranno essere perseguiti comprendono:

  • garantire l’accessibilità e i servizi logistici necessari agli insediamenti produttivi esistenti e futuri e alle aree urbane dove avviene la distribuzione;
  • eliminare i colli di bottiglia, esistenti e futuri, che sono fonti di inefficienze, elevati costi, perdita di traffici;
  • favorire il riequilibrio modale riducendo la quota su gomma e incrementando la quota di ferro e nave;
  • favorire la razionalizzazione dell’autotrasporto attraverso il consolidamento dei carichi e l’aggregazione della domanda;
  • realizzare un sistema centralizzato di monitoraggio integrato a livello nazionale e internazionale delle merci pericolose;
  • promuovere la razionalizzazione dell’assetto d’insediamento, favorendo la localizzazione delle unità produttive in prossimità dei principali nodi della rete ferroviaria e stradale in modo da ridurre l’impatto dei traffici merci sul reticolo stradale minore e sui centri abitati;
  • azione regionale strategica ed efficiente per la promozione della logistica urbana, che proponga un quadro di riferimento omogeneo per le azioni intraprese dai singoli Comuni;
  • uso delle tecnologie ICT per la pianificazione e il monitoraggio delle prestazioni dei servizi e dei viaggi (eFreight, eCustoms).

Lo Scenario

Il sistema logistico laziale e l’attuale ruolo di porti, aeroporti e dell’area metropolitana romana.

Scopri di più »

Commenti

0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio