Proposta

di Giuseppe Pagano

15/ott/2014

La Stazione di Bracciano, dispone di un comodo parcheggio vicinissimo alla stazione. Peccato che questo si sviluppa lungo una strada separata da una inferriata dalla Stazione. Quindi il pendolare che deve recarsi alla stazione è costretto a farsi più di un kilometro e mezzo a piedi per aggirare la recinzione..e qualcuno, per la fretta, scavalca con il rischio di finire infilzato dai pali della recinzione. Sono anni che i pendolari di bracciano chiedono l’apertura di un varco per poter accedere ai binari.
E fatelo un miracolo!!!

Commenti

9

Mostra i commenti

Comitato Pendolari FL3

22 novembre, 2014 H: 12:54

Il Comitato Pendolari FL3 Lago di Bracciano ha da tempo chiesto a Comune, Regione ed RFI di approntare un varco o un passaggio pedonale che faciliti la vita ai pendolari. Sulla questione é stato coinvolto anche l’On. Emiliano Minnucci giá impegnato a togliere il passaggio a livello di Anguillara Sabazia.

VENERDI 21 NOVEMBRE 2014 alle ore 15.00, presso la sede dell’Assessorato in viale del Tintoretto, si é illustrato il nuovo Piano Regionale Mobilità Trasporti e Logistica all’Osservatorio Regionale Trasporti e alle Associazioni dei Consumatori. All’incontro hanno partecipato anche il Prof. Francesco Filippi, coordinatore del Piano e l’Osservatorio Regionale sui Trasposti. Il Comitato Pendolari FL3 Lago di Bracciano ha da tempo chiesto a Comune, Regione ed RFI di approntare un varco o un passaggio pedonale che faciliti la vita ai pendolari. Sulla questione é stato coinvolto anche l’On. Emiliano Minnucci giá impegnato a togliere il passaggio a livello di Anguillara Sabazia.

VENERDI 21 NOVEMBRE 2014 alle ore 15.00, presso la sede dell’Assessorato in viale del Tintoretto, si é illustrato il nuovo Piano Regionale Mobilità Trasporti e Logistica all’Osservatorio Regionale Trasporti e alle Associazioni dei Consumatori. All’incontro hanno partecipato anche il Prof. Francesco Filippi, coordinatore del Piano e l’Osservatorio Regionale sui Trasposti.

Pierfrancesco

20 novembre, 2014 H: 13:07

Questo problema, il sottoscritto, l’ha portato da vari anni all’attenzione dell’Assessorato alla Mobilità della Regione Lazio, di RFI e del Comune di Bracciano nei vari incontri che si sono succeduti da quando nel lontano 1999 è stato fatto il parcheggio in Via U. Bombieri. Promesse per risolvere il problema ma mai attuate. Ora si spera che qualcosa si muova anche con l’apporto del Comitato Pendolari della FL3 Lago di Bracciano e dell’Osservatorio Regionale sul Trasporto. Per l’occasione informo che in programma una Riunione con l’Assessorato di Via del Tintoretto il 21 Novembre alle ore 15,00. Grazie.

Marco Sbaffoni

15 novembre, 2014 H: 13:36

Sottoscrivo.
Potrei capire se ci fosse un sottopassaggio nella stazione per passare da un binario all’altro, ma già ora si usa solo delle semplici pedane in legno (e visto che vengono rinnovate di tanto in tanto vuol dire che non ci sono piani di ammodernamento della stazione a breve termine).
La risposta alla non apertura del varco (o del cancello già presente) rimane sempre “il pericolo del dover attraversare i binari”. Ma mettere una pedana di legno e sistemare i marciapiedi (già esistenti anch’essi!) anche per i binari 3 e 4 (usato solo dai rarissimi mezzi di supporto di RFI) è un investimento così esoso? Vorrei allora solo si facesse anche un confronto tra un preventivo per suddette pedane e sistemazione del marciapede con l’elenco di tutte le spese finora sostenute per la riparazione del muro e relative ringhiere.

Francesco Di Girolamo

13 novembre, 2014 H: 08:45

Aggiungo che continua il circo di apertura abusiva e chiusura di varchi attraverso la recinzione con evidente danneggiamento del patrimonio pubblico. Ha senso un parcheggio della stazione senza accesso alla stazione stessa ?

Piano della Mobilità

30 ottobre, 2014 H: 12:06

Salve Giuseppe, abbiamo segnalato ad RFI il problema. La Redazione

Rodolfo

15 ottobre, 2014 H: 15:40

Sottoscrivo anche io. Questa è un’opera che i cittadini di Bracciano aspettano da decenni.

Il Piano

15 ottobre, 2014 H: 14:32

Grazie Giuseppe per la segnalazione, abbiamo provveduto a riportarla a tecnici che si occupano della progettazione di questa area.

Giuseppe Pagano

15 ottobre, 2014 H: 16:21

Speriamo bene. Grazie.

Silvia Guerra

15 ottobre, 2014 H: 11:14

Sottoscrivo quanto detto da Giuseppe!
E’ una situazione assurda e probabilmente risolvibile con pochi interventi.
La predisposizione per l’apertura di un varco c’è in vari punti, bisogna solo scegliere dove!

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio