Proposta

di Owen Alexander Higgins

16/feb/2015

Istituire la possibilità di pagare il biglietto (BIT) tramite SMS (almeno per quei mezzi che non richiedono il passaggio attraverso un tornello) come avviene già da molto tempo in molte città italiane e del resto del mondo.
All’invio dell’SMS al numero dedicato, se l’addebito va a buon fine, corrisponde la ricezione di un messaggio con il codice di conferma dell’avvenuto pagamento da mostrare, all’occorrenza, ai controllori.

Commenti

3

Riccardo Cipolloni

25 febbraio, 2015 H: 21:22

Magari!Comunque si potrebbe fare una cosa per bene integrata per tutti i servizi di tpl del Lazio(non solo della regione,quindi ad esempio anche le metropolitane)

Adriano

17 febbraio, 2015 H: 09:24

Sarebbe utilissimo. Magari potendo pagare anche per tempi più brevi dei 100 minuti, incentivando così il pagamento anche per brevi tragitti.

Owen Alexander Higgins

17 febbraio, 2015 H: 15:50

Concordo. Che idea! :) Due biglietti:
– il classico BIT da 100 min (ma elettronico) che costa sempre 1,50 euro [se non addirittura leggermente ridotto dato che si riparmia su carta, stampa e distribuzione :) ]
– e un BITr da qualcosa come 60 min che costa 1 euro [e così l’ATAC, in rapporto, guadagna pure 10 cent. in più rispetto al biglietto da 100 minuti. ;) ]

Un compromesso accettabile direi

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio