Proposta

di Marco Vigliotti

18/mag/2015

Sistema di risalita meccanizzato tra il lago, la stazione delle ferrovie regionali e il centro storico di Castel Gandolfo.

La stazione in oggetto, localizzata a mezza costa tra il lago e la città, non risulta comodamente raggiungibile a piedi né di facile individuazione e dunque non sfrutta pienamente le proprie potenzialità. L’enorme vocazione turistica del luogo, residenza estiva del Papa e meta di pellegrinaggio, rende auspicabile uno studio di fattibilità per il collegamento proposto, che ne stabilisca capacità/offerta di trasporto e metta a confronto diverse soluzioni tecnologiche (l’ascensore inclinato è probabilmente il più indicato) e di tracciato (ipogeo, superficiale, aereo).

Il dislivello da superare è di circa 120 metri per una distanza di quasi 300, ipotizzando la stazione superiore nei pressi del belvedere di via Saponara, nelle immediate vicinanze del Palazzo Pontificio, quella intermedia al di sotto della stazione ferroviaria e quella inferiore alle spalle del Centro Coni, il quale potrebbe inoltre oggetto di riqualificazione, soprattutto in caso di candidatura olimpionica della città di Roma.

Commenti

0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio