Proposta

di Federico Scaroni

11/nov/2014

Con la realizzazione della diramazione della linea B/B1 ci si è colpevolmente scordati di connettere le stazioni Libia della MB1 con la stazione Nomentana della FL1.
Tale mancanza si traduce in una mancata intermodalità e una terribile perdita di tempo per i passeggeri che vogliano scambiare da una linea all’altra. Parte del percorso sotterraneo esiste già come si vede nella immagine qui sotto. Il resto va completato e dovrebbe essere una priorità nella politica su ferro di questa città, oltretutto con spese molto limitate si renderebbe un grande servizio ad entrambe le utenze di queste linee.

Commenti

10

Mostra i commenti

Ulderico

16 maggio, 2015 H: 19:23

già a Roma il servizio della metropolitana è quello che è, se poi i vari scambi o potenziali tali che si hanno tra le diverse linee non vengono fatti allora siamo all’autolesionismo puro!
Il collegamento Libia-Nomentano aiuterebbe non poco lo scambio che fatto in superficie fa impiegare all’incirca 10 minuti, speriamo venga fatto il prima possibile

ettore

15 maggio, 2015 H: 10:41

Questo collegamento amplia le potenzialità dello scambio FR1/B1 e quindi:

– Agevola il traffico su viale Etiopia evitando azzardati attraversamenti pedonali

– Incentiva l’utenza FR1 diretta verso Jonio a prendere la metro B1 anzichè bus

– Evita di ingolfare la stazione Tiburtina per chi si dirige direttamente in centro

– Riempirebbe i vagoni della B1 da evitare l’alternanza tra vagoni metro pieni provenienti da Rebibbia e vuoti provenienti da Jonio

alessio

3 febbraio, 2015 H: 00:02

sono anni che se ne parla , anche prima dell’inaugurazione della b1… è un intervento fondamentale non ci dovrebbe neanche essere bisogno di chiederlo

Alessandro Vinci

13 novembre, 2014 H: 09:25

D’accordo anch’io con la necessità di collegare la stazione ferroviaria Nomentana con quella metropolitana Libia, per aumentare l’effetto rete del sistema di trasporti su ferro.
Dopo di chè è anche importante incrementare le frequenze della linea FM1 dopo Tiburtina; questa linea, infatti, nel weekend/festivi svolge quasi esclusivamente la tratta Aeroporto Fiumicino-Tiburtina, lasciando scoperta la parte di Roma Nord-Est.

andrea cuoghi

12 novembre, 2014 H: 19:53

non va dimenticato che la stazione nomentana è stata cancellata perchè sarebbe stata costruita in terreno non idoneo..quindi giustissima la proposta, ma occhio che il munufatto non cada nello stesso problema

René Lancia

6 aprile, 2015 H: 20:58

Guarda che si parla della connessione delle stazioni Libia (MB1) e “Roma Nomentana” delle FS, non della stazione “Nomentana” immaginata in origine subito dopo Pza Bologna!!!

andr

7 aprile, 2015 H: 12:48

Gondar per essere precisi doveva sorgere nelle immediate vicinanze di nomentana fs

Adriano

11 novembre, 2014 H: 21:10

Concordo con la proposta di realizzazione del nodo, ma perché non pensare invece a un corridoio più breve passante sotto via di Santa Maria Goretti?

Federico Scaroni

13 novembre, 2014 H: 10:00

In realtà la proposta nasce dal fatto che già esiste una parte del corridoio. Poco meno della metà di quello che servirebbe. Inoltre non passerebbe sotto i palazzi limitando i rischi statici.

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio