Proposta

di Alessandro Marini

08/ott/2014

Negli orari di punta sostituire i treni TAF con i piu’ capienti Vivalto

Commenti

4

Piano della Mobilità

30 ottobre, 2014 H: 11:20

Salve Alessandro per dare risposta alla tua osservazione possiamo dirti che attraverso la rimodulazione del nuovo contratto con Trenitalia, è possibile avere nuove risorse per il rinnovo del materiale rotabile e una cura maggiore per la manutenzione, tale da offrire un maggior numero di posti per treno e dunque un aumento del servizio. Per altro sono già stati stanziati i finanziamenti per i primi 26 nuovi Treni Vivalto da inserire nella rete ferroviaria regionale, di questi 10 sono già stati consegnati (uno proprio il giorno della presentazione del piano) mentre gli altri 16 saranno consegnati entro l’inizio del 2015. La Redazione

Alessandro

30 ottobre, 2014 H: 11:52

Grazie per la risposta.

Gianluca

15 ottobre, 2014 H: 14:17

prevedere un collegamento con autobus anche verso la zona di selva candida/casalotti/casal selce. Così il collegamento su ferro potrebbe essere sfruttato anche da tutta la periferie ovest della città.

alessandro

8 ottobre, 2014 H: 11:01

prolungare le partenze dei treni della FL3 da ostiense anche dopo le 22, almeno a coincidere con l’orario di chiusura delle Linee di metropolitana.

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio