Proposta

di Gianni Verdini

03/ago/2015

Ripristino della ferrovia Roma-Fiuggi-Alatri-Frosinone almeno fino a Genazzano.

Commenti

5

Gianfranco

16 agosto, 2015 H: 13:45

Vi prego non prendeteci per i fondelli. Il vostro fine è solo quello di farci adoperare l’auto, per tassarci ulteriormente con l ‘accise sul carburante. Non sapete cosa è il turismo eco-sostenibile, ne cosa significa trasporto collettivo. Meno servizi date al cittadino, meno spese da sostenere per la Regione a favore dei consiglieri e del suo presidente.

Gianni Verdini

31 agosto, 2015 H: 16:09

Non riesco a capire il senso del suo commento. Non sono un rappresentante della Regione, né ho collegamenti con la stessa, sono un semplice cittadino che ha fatto una proposta. Detto ciò, il ripristino di una ferrovia porta ad un MINORE utilizzo dell’automobile… o sbaglio? Potrebbe spiegarmi il senso di ciò che ha scritto? Grazie.

Gianfranco Lelmi

31 agosto, 2015 H: 17:31

Gentile signore,
innanzi tutto la ringrazio per la sua cortese e pacata risposta.
Nella fretta di leggere, ho interpretato male quanto da lei proposto. Ritenevo che il progetto di ripristino della Roma – Fiuggi – Alatri – Frosinone fino a Genazzano, provenisse dalla Regione e pertanto si è scatenata tutta la mia rabbia.
Sono l’autore del sito: “LA FERROVIA ROMA NORD” e da anni assisto alla presa in giro da parte della Regione in merito al rilancio dl trasporto pubblico. Soldi dirottati su lavori autostradali (trasformazione della Pontina), su aeroporto di Fiumicino, soldi che spariscono, soldi che si ritrovano in un cassetto e li rimangono. Conclusione, un’ ottimo collegamento ferroviario rischia di sparire.
Quando ho letto in merito alla sua proposta in argomento, si è scatenata tutta la mia rabbia, anche in considerazione del parziale smantellamento della tratta Centocelle – Giardinetti.
Ritengo la sua proposta meritevole di elogio e di apprezzamento. Potrà capire meglio le mie parole leggendo l’articolo presente sul mio sito “LA FERROVIA ROMA NORD”.
Sono del parere che lo smantellamento della Roma Fiuggi Frosinone è stato e resta un crimine verso la collettività, di cui dovrebbero rispondere i politici di allora. Non si getta nella Fossa delle Marianne (come diceva un mio amico) un patrimonio lasciatoci dai nostri avi.
In Svizzera è stato ripristinato il trenino del Furka Pass e tanti trenini a cremagliera marciano senza sosta.
In Trentino si vuole ripristinare come tram la ferrovia Campo Tures Brunico, la ferrovia Merano Caldaro, la cremagliera Bolzano Renon. Da noi si pretende di far camminare “senza nessuna logica” automobili ed autobus ammorbando sempre di più l’aria.
Mi fermo qui per non tediarla ancora. Mi scuso della mia cattiva interpretazione, quanto da lei proposto è encomiabile, però resta e resterà solo un sogno.
La saluto cordialmente.

Gianfranco Lelmi

Gianni Verdini

14 settembre, 2015 H: 21:43

Nessun problema, l’importante è essersi chiariti. Concordo con lei nel denunciare i soprusi da parte degli enti responsabili nei confronti di noi cittadini, ed in modo particolare per la Roma Nord, in questo periodo più che mai con ritardi, autosostituzioni e soppressioni totalmente ingiustificati. Speriamo in un cambiamento radicale, che possa portare Roma al pari delle Capitali europee.

Gianfranco Lelmi

15 settembre, 2015 H: 00:00

Se non cacciamo via questa classe politica (nera, bianca, rossa) che ci sta rovinando, non arriveremo a niente.

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio