Proposta

di Mauro Mezzini

23/ott/2014

Aumentare le frequenze dei treni urbani da 15 a 5 minuti. Le porte dei treni, poche (sono due a vagone), strette, ingombrate spesso da uno o due pali centrali corrimano, non agevolano l’entrata e l’uscita dei passeggeri causando regolari ritardi e frequenti salti di corse, sopratutto durante le ore di nmassimo afflusso di persone.

Commenti

0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio