Proposta

di Marco Paparella

25/nov/2015

Nonostante il piano di sviluppo delle bike line sia stato cassato pochi mesi fa dall’ex-assessore Esposito, a Roma è sempre presente il problema per uno sviluppo della mobilità ciclabile, un tassello fondamentale per dare una nuova idea di sviluppo a questa città. Visto che i piani delle piste ciclabili sono stati messi nel cassetto ed il loro sviluppo richiederebbe un sacco di soldi, posso capire che al momento si sia deciso di sorvolare su questo tema. Ma certe piccole azioni possono e devono essere fatte, azioni fondamentali e che non richiedono cospicui investimenti di denaro pubblico che al momento manca. Si potrebbe prendere ad esempio quello che sta attuando il Comune di Bologna: sistemare rastrelliere al posto dei vecchi cassonetti dell’immondizia e grazie alla costante espansione del porta a porta in città, sarebbe una grande opportunità per dare un primo slancio alla mobilità ciclabile, poiché tutti possiamo notare quanto manchino oggetti semplici come le rastrelliere in tutta la città, tralasciando il vuoto nei nodi d’interscambio principali.

Commenti

0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio