Proposta

di Fabio Mantuano

14/apr/2015

Utilizzare un logo che identifichi chiaramente l’Anello Ferroviario, indicandolo sui pali all’esterno delle fermate ben visibili (esattamente come la M Rossa della metropolitana, o la S delle Linee “S” di Milano).
Migliorare la segnaletica e la comunicazione dei treni che transitano sulla Cintura Sud per incentivare l’uso di tutti i treni regionali a livello metropolitano.
Dotare le fermate ferroviarie della Cintura Sud e del Anello Ferroviario di un infomobilità puntuale con dei nuovi monitor supplementari nei vari spazi d’accesso e in prossimità delle banchine.
Quest’ultimi dovranno innanzitutto indirizzare il viaggiatore sul binario del treno da prendere per viaggiare in senso orario e antiorario lungo l’anello; in secondo piano, mostreranno tutte le informazioni aggiuntive (numero treno, destinazione finale, sigla FL, prossime fermate lungo l’anello e restanti fermate).
Lo stile e la grafica potranno derivare direttamente dalla corporate identity di ATAC (realizzata nel 2006 con la ristrutturazione della fermata Manzoni della Metro A), in modo da potersi affermare come il linguaggio unificato dei trasporti metropolitani di Roma.

Commenti

6

Mostra i commenti

Ulderico

18 aprile, 2015 H: 13:08

davvero un bel lavoro, magari si realizzasse davvero con la chiusura dell’anello.
Le cose che modificherei sono solo il nome FL che comporta una numerazione lunga che poi la gente non ricorda e se possibile
1 il collegamento Nomentana-Libia (anche se credo che ad oggi sia roba di fantasia)
2 unificazione del nome Ostiense anche per la metro B
3 rifacimento o almeno pulizia straordinaria di molte stazioni (a Ostiense neanche i tapis roulant funzionano)

Daniele Brundu

17 aprile, 2015 H: 15:38

Proposta eccellente

Simone amadio

16 aprile, 2015 H: 23:42

Ottima idea! Ottima questa grafica poi!

mario

15 aprile, 2015 H: 05:49

trovo che sia un’ottima idea, darebbe maggior chiarezza e visibilità

Alessandro

15 aprile, 2015 H: 12:05

L’idea è molto buona. A Milano le linee S hanno una propria identità grafica notevole, ivi incluse le segnaletiche di stazione. Posso far notare che manca la fermata ZAMA, che nel piano è prevista? Ma anche Val d’Ala (chiusa? Perché?).

Valerio

15 aprile, 2015 H: 19:15

Purtroppo da Val D’Ala (dalla linea merci), dopo gli ultimi lavori a Stazione Tiburtina è possibile proseguire solo verso Roma Casilina, e non verso Roma Tuscolana

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio