Proposta

di Carlo Campanella

10/feb/2016

Una Velostazione a Roma?
A Roma il modal-share per la bicicletta è ancora lontano dagli standard non solo europei, ma anche di moltissime altre città italiane. A Roma, l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto deve ancora essere fortemente incentivato, sia attraverso la realizzazione di dispositivi per la circolazione diffusa e in sicurezza, sia attraverso la divulgazione della cultura della mobilità leggera e sostenibile.

Per questo, una Velostazione a Roma non è un semplice volume per lo stazionamento delle biciclette. Una Velostazione a Roma deve essere un luogo di aggregazione e di erogazione di servizi dedicato alla mobilità sostenibile, un punto di accoglienza turistica, consulenza e formazione sul mobility management, servizi per la mobilitazione delle merci su bici e un urban bike cafè per tutti gli utenti.

Lo spazio deve essere aperto a cittadini, turisti, imprese e prodotti legati all’utilizzo della bicicletta, al trasporto pubblico, un punto d’incontro della comunità dei ciclisti urbani già radicata, predisposto per raccoglierne le esperienze, dare informazioni, accogliere i turisti, promuovere l’offerta del cicloturismo urbano e extraurbano, proporre soluzioni per spostamenti intermodali a privati e aziende con un parcheggio bici custodito, offrire noleggio e officina di riparazione per tutti coloro che arrivano a Roma dalla Stazione.

Questa la proposta dell’Associazione Salvaiciclisti-Roma, al link la scheda riassuntiva del progetto e il link per firmare la petizione.

http://roma.salvaiciclisti.it/velostazione-a-termini-ecco-la-nostra-proposta/

Commenti

0

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio