Proposta

di Roberto Luffarelli

10/ott/2014

Mi ricollego a quanto già espresso da un cittadino per una proposta di maggiore integrazione della metro C con la rete tranviaria: sostituire la ferrovia Roma-Giardinetti con una moderna tranvia a più alta capacità di trasporto mantenendo l’attuale preziosa sede e provvedendo ad un sottopasso tra la stazione Centocelle della metro C e la fermata della tranvia sulla Casilina. A Porta Maggiore in alternativa alla prosecuzione a Laziali si potrebbe, con piccole varianti di tracciato, riallacciarsi all’attuale rete tranviaria e avere così le tre opzioni (sul modello metro B e B1): 1. Termini, 2. Università/Policlinico, Villa Borghese, S.Pietro, 3. S.Giovanni, Colosseo, Piramide a tutto vantaggio della mobilità.

Commenti

1

Gianni Verdini

14 settembre, 2015 H: 21:55

Come già commentato nell’evento nelle vicinanze, la trasformazione in tranvia “tradizionale” non è la migliore delle soluzione, a causa di elevati costi di trasformazione, intasamento nodo Porta Maggiore ed aumento tempi di percorrenza. Il “trenino” redistribuisce il carico della Metro C sulla Casilina. Due opere complementari che non hanno nessun problema di sovrapposizione. Si provveda, piuttosto, a trasformare in metrotranvia leggera Termini (p.zza dei Cinquecento)-Giardinetti-Tor Vergata, su modello delle Stadtbahn europee.

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio