Proposta

di Emanuele Mattei

24/ott/2014

Riprendere il progetto della metropolitana in superficie, che era stato sviluppo nel 2003, da Regione. Provincia, Comune di Roma, Ministero dei trasporti.
Il progetto prevedeva la realizzazione di una superficie che partiva dalla stazione Rebibbia ed arrivava ai mercati generali, zona Guidonia-Setteville.
Essendo tutta in superficie perchè veniva realizzata sopra l’acquedotto Acea, i costi di realizzo erano molto bassi, oltre che ai tempi (2 anni).
Tale servizio di trasporto pubblico, è di grande importanza, no nsolo per i vari quartieri (San Basilio, Settecamini, CAse rosse, Setteville, Marco Simone, etc) ma anche per i vari paesi limitrofi, oltre che alle numerose aziende presenti al Tecnopolo, e Tiburtina Valley. Il servizio andrebbe a coprire una vasta utenza, se pensiamo che ogni giorno sulla Tiburtina transitano circa 90.000 autoveicoli, questo servizio andrebbe a coprire una alto numero di pendolari.

Commenti

3

Stefano Avolio

25 settembre, 2015 H: 12:34

Magari! Io lavoro in zona, ed il numero delle macchine che afferiscono all’area è incredibile! Molte persone sicuramente sceglierebbero il trasporto pubblico, alleggerendo il traffico e diminuendo di molto l’inquinamento.

Giulia

10 febbraio, 2015 H: 12:30

Sono d’accordo!
La situazione di assoluta invivibilità della periferia di Roma sta raggiungendo limiti insormontabili. Per la Tiburtina, prima il problema era arrivare alla fermata metro per poter parcheggiare la macchina….o poter prendere un autobus civilmente,……….ora si è aggiunta la priorità di sopravvivere ai lavori decennali di ampliamento di una strada percorsa quotidianamente da migliaia di “pendolari” (condanno anche le scelte di viabilità provvisoria per sensi di precedenza ed altro, e scusate ma i vigili dove sono??!!!) ed il conseguente aumento dei livelli di smog con la conseguente caduta di ogni singolo interesse per la salubrità dell’aria che fino a 10 anni fa caratterizzava la zona……

Francesco

24 ottobre, 2014 H: 15:49

Questo progetto va fatto, è da pazzi non considerarlo. Se le istituzioni non lavorano per una mobilità intelligente è inutile considerare il trasporto pubblico.

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio