Proposta

di Alessandro P.

09/ott/2014

Prima c’era una strada ferrata che univa la stazione di Gaeta a quella di Formia e che decongestionava il traffico veicolare tra le due città. Oggi per percorrere i 4 km che separano Gaeta dalla stazione di Formia, a causa del traffico e in particolare nei mesi estivi, si può impiegare circa 1h e 10 minuti. Un migliore collegamento con la stazione di Formia consentirebbe di aumentare la sostenibilità del pendolarismo e annullerebbe il rischio di non prendere in tempo il treno in partenza.

Commenti

2

Angelo

3 marzo, 2016 H: 14:13

Grazie per la risposta, puntuale ma non esaustiva in quanto le opere per completare la linea ferroviaria devono essere messe in un bando di gara e soprattutto sapere cosa incorpora al suo interno per far si che l’importo sia sufficiente per soddisfare sia il trasporto pubblico (persone) sia delle merci. Ma proprio perche l’opera si prefige lo scopo di trasportare anche persone perchè non sono citati nella vostra risposta le collaborazioni delle amministrazioni dei Comuni coinvolti? Grazie.

Angelo

29 febbraio, 2016 H: 16:35

La originaria linea ferroviaria GAETA-SPARANISE è l’opera che risolve i seri problemi del traffico estivo ed aprire una via di sviluppo per il territorio del sud pontino. Ma la regione cosa ha fatto in questi anni oltre ad annullare l’Appalto integrato €. 19.213.206,13 per Lavori di riattivazione ed elettrificazione della linea ferroviaria Formia – Gaeta?

Piano della Mobilità

3 marzo, 2016 H: 13:04

La Regione Lazio intende ripristinare la linea.
A tal proposito nella Deliberazione della Giunta Regionale 409 del 2014 il cui oggetto erano gli indirizzi programmatici finalizzati all’aggiornamento dell’elenco delle opere del Programma Infrastrutture Strategiche e che ha assegnato al ripristino della linea Formia-Gaeta priorità 2 (la massima priorità è 1), si legge: “Obiettivo dell’intervento è connettere il Porto di Gaeta con la rete trasportistica nazionale, per il traffico passeggeri e per il trasporto delle merci, migliorando la mobilità dell’area del Sud Pontino, favorendo l’intermodalità attraverso l’accesso all’infrastruttura ferroviaria ed evitando le interferenze con la viabilità e gli insediamenti esistenti. L’intervento costituisce naturale e necessario completamento delle opere già finanziate ed in fase di avvio (sotto l’egida dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta), per l’attuazione del
PRP ed il completamento del Porto di Gaeta, ai fini della movimentazione delle merci, il cui incremento è previsto, grazie alla realizzazione del citato intervento, già a partire dal 2016 e fino al 2018. Per il ripristino funzionale e tecnologico della infrastruttura ferroviaria esistente è stimato un costo di 20 milioni di euro.”

Lascia un commento

Chiudi

Rispondi al commento

Chiudi
Fasi del Piano Quadro Conoscitivo Scenari e Visione Schema di Piano Il Piano e la Valutazione Ambientale Strategica Attuazione e Monitoraggio